CONSULENZA

Consulenza

La nostra società si occupa da sempre di consulenza specialistica in ambito impiantistico, fornita da tecnici di riconosciuta esperienza.

Le seguenti attività rientrano a titolo non esaustivo, nei servizi che tipicamente offriamo per i nostri Clienti:

Studio di fattibilità e valutazioni analitiche
Redigiamo studi di fattibilità, che comprendono l’analisi di un programma o di un progetto, sulla base di un’idea preliminare di massima e possono comprendere sia attività di natura tecnica, che di natura economica.

Servizi per gare d’appalto
Predisponiamo la documentazione per le gare di appalto a servizio delle imprese concorrenti, sia per appalti pubblici che privati, con lo studio delle proposte migliorative, le analisi economiche dei costi, le analisi della documentazione progettuale posta a base di gara, la redazione dei progetti quando richiesti, documentazione tecnica e amministrativa.

Pratiche antincendio
La sicurezza antincendio è uno dei requisiti essenziali ai quali debbono rispondere le opere di costruzione; tale obbligo è orientato alla salvaguardia dell’incolumità delle persone ed alla tutela dei beni e dell’ambiente.
Vengono pertanto svolte le attività necessarie all’adempimento dei procedimenti di prevenzione incendi, in linea con quanto stabilito dal quadro normativo generale, come lo sviluppo dei progetti antincendio, la richiesta ed il rinnovo periodico della conformità antincendio, la gestione delle deroghe, il nulla osta di fattibilità, le verifiche in corso d’opera, ecc.
Con riferimento invece alla realizzazione delle opere, vengono svolte le attività per la pratica SCIA e asseverazione delle opere di prevenzione incendi; tale attività può comprendere anche l’assistenza alla DL, per la verifica della rispondenza delle opere eseguite al progetto antincendio, con riferimento ai materiali specifici utilizzati ed alle relative certificazioni.

Pratiche requisiti acustici
La normativa vigente stabilisce una serie di vincoli legati alle prestazioni acustiche di un edificio, sia in termini dei ricettori esterni all’intervento in coso di progettazione, sia in termini di dimensionamento dei componenti dell’involucro edilizio (pareti, solai, finestre). Le principali Normative di riferimento sono la Legge Quadro 447/95, DPCM 05.12.1997, DPCM 14.11.1997, Leggi Nazionali e Regionali.
La redazione della documentazione relativa la valutazione di impatto acustico, prevede lo svolgimento in linea generale delle seguenti attività:

  • misure fonometriche del livello equivalente di pressione sonora emesso dalle sorgenti sonore, presenti nell’area dell’insediamento;
  • creazione di un modello dettagliato relativo alle sorgenti presenti e a quelle introdotte dal progetto;
  • calcolo, in base al progetto definitivo e ai dati tecnici forniti dalle case produttrici, dei livelli sonori emessi dai macchinari connessi agli impianti e stima dei contributi in ambiente esterno;
  • relazione tecnica, comprensiva di riferimenti normativi, elaborazione delle misure e indicazione dei livelli equivalenti di pressione sonora, elaborazione dei dati ottenuti dal modello di simulazione con indicazione dei livelli equivalenti di pressione sonora previsti presso i ricettori;
  • rapporti con le autorità competenti (ARPA e Comune), per l’espletamento della pratica.

Pratiche edilizie
La Pratica edilizia è un insieme di documenti che autorizza il proprietario a edificare o modificare un appartamento o più genericamente un edificio.
La CIL (Comunicazione di Inizio Lavori) è tra gli interventi più realizzati in Italia, soprattutto in ambito privato e per lavori di modesta entità come ristrutturazione di appartamenti, modifica dei bagni, sostituzione di infissi, pavimenti e finiture, si può utilizzare quando gli interventi non riguardano interventi strutturali o aumento della volumetria.
Con la SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) è possibile sostituire tutti gli interventi che prima erano realizzati con DIA (Denuncia di Inizio Attività) come restauro e risanamento conservativo e gli interventi non rientrati nella CIL o nel permesso di costruire”
Il certificato di agibilità attesta la PRESENZA delle condizioni di salubrità, sicurezza, igiene, e risparmio energetico degli edifici. Bisogna presentarlo dopo 15 giorni dalla fine dei lavori, sostituisce ed integra l’ex certificato di abitabilità.
Il permesso di costruire (PDC) è il titolo abilitativo con cui il comune concede l’autorizzazione a costruire o ad ampliare, sopraelevare un edificio.

Perizie e CTP consulenza tecnica di parte
Il consulente tecnico di parte CTP è un tecnico che, in seguito alla nomina dell’avvocato, tutela gli interessi di una delle parti di un processo civile o penale. Monitora il CTU e indica quali strumenti e metodologie utilizzare per rispondere alle domande del giudice.
La nostra attività è volta a tutelare il cliente in cause relative al settore immobiliare con la redazione di perizie tecniche per danni, infiltrazioni, realizzazioni non conformi, compravendite, difetti nelle costruzioni, ecc.
Redigiamo inoltre perizie giurate ed asseverate per edifici e/o impianti.

Consulenza
Consulenza
Consulenza